The better bottler: eliminating failures and boosting sales

Fuoriclasse dell’imbottigliamento: come eliminare i guasti e potenziare le vendite

Executive summary

Una multinazionale del settore dell’imbottigliamento bevande stava rilevando frequenti guasti al motore, che riducevano la capacità di mantenere fredde le loro bevande. La decisione di passare all’ECR® 2 ha comportato una diminuzione di 10 volte del tasso di guasti, il tempo di recupero dell’investimento è stato di meno di un anno e i loro clienti hanno ridotto i loro costi energetici di un 10-12%.

Sfide

Una delle più importanti compagnie di imbottigliamento di bevande a livello internazionale stava perdendo vendite e clienti. Circa il 5% delle sue vetrine refrigerate per la distribuzione di bevande erano fuori servizio una buona parte dell’anno a causa di guasti nei motori. Un componente troppo spesso trascurato, che causava, tuttavia, una diminuzione delle vendite fino al 14%, se il refrigeratore offriva esclusivamente bibite calde agli sconcertati (e scontenti) consumatori.

Come aiutare l’imbottigliatore a mantenere freddi i prodotti e soddisfatti i clienti?

L’attività della nostra azienda si incentra nella consegna di prodotti freddi ai nostri clienti, ovunque e in qualsiasi momento. ECR 2 ci ha permesso di affrontare in maniera vincente tutte le difficoltà riscontrate in precedenza a causa di motori di qualità inferiore, spesso inaffidabili, con un tempo di recupero dell’investimento di meno di un anno. Ed è per questo che oggi è il nostro motore di scelta.
– Program Manager –
L’attività della nostra azienda si incentra nella consegna di prodotti freddi ai nostri clienti, ovunque e in qualsiasi momento. ECR 2 ci ha permesso di affrontare in maniera vincente tutte le difficoltà riscontrate in precedenza a causa di motori di qualità inferiore, spesso inaffidabili, con un tempo di recupero dell’investimento di meno di un anno. Ed è per questo che oggi è il nostro motore di scelta.
– Program Manager –

La soluzione

Il team di Wellington ha iniziato la sua analisi sulla problematica proposta, avvalendosi dell’esperienza maturata al servizio dei più importanti marchi del settore beverage del mondo, per individuare soluzioni mirate a incrementare l’affidabilità, aumentare il risparmio energetico e potenziare i ricavi. Hanno rapidamente rilevato che le cause dei guasti erano riconducibili alla scarsa qualità dell’alimentazione e a problemi di isolamento dall’umidità.

Dopo aver esaminato diverse opzioni insieme allo staff del cliente, i tecnici di Wellington hanno consigliato di sostituire il parco motori esistente con gli innovativi motori ECR 2. Progettati per una durata media di 10 anni a carico massimo, questi motori hanno una potenza elettrica di ingresso compresa tra 70 e 264V, quindi offrono grande resistenza in caso di scarsa qualità dell’alimentazione o picchi di tensione. Inoltre, vengono forniti di serie con un grado di protezione dall’umidità IP67 e, su richiesta, possono essere dotati di alloggiamenti conformi a uso alimentare, per garantire una maggiore protezione.

Oltre a fornire un’efficienza massima che raggiunge il 70% e un fattore di potenza fino a 0,95, ogni motore è integralmente programmabile sul campo. Un fattore che permette ad un solo motore di sostituire numerose referenze gestite a magazzino (SKU), rendendo l’aggiornamento più facile e semplice.

Risultati e Piani futuri

Alcuni anni dopo il completamento del programma di retrofit, il cliente ha registrato una drastica riduzione dei problemi ai motori -10 volte meno guasti- fino al punto che solo lo 0,025% dei motori registra anomalie nell’arco di un anno. Con un aumento del risparmio di energia intorno al 10-12%, l’ECR 2 ha convinto pienamente anche i loro clienti, soddisfatti della diminuzione dei loro costi energetici. Prendendo in considerazione i costi correlati alla perdita di vendite e alla sostituzione dei motori, il cliente stima che il tempo di recupero dell’investimento sia stato inferiore a un anno. Rapido ritorno dell’investimento e i clienti soddisfatti: grazie a questi risultati eccellenti la multinazionale ha adottato l’ECR 2 come motore standard per la sua flotta di vetrine refrigerate per la distribuzione di bevande.

I marchi sono, secondo i casi, marchi depositati o “TM” o marchi registrati ® di Wellington Drive Technologies Limited. Sebbene Wellington Drive Technologies Limited ritenga che tutte le informazioni contenute nel presente documento siano accurate e affidabili, Wellington Drive Technologies Limited, le sue consociate e affiliate e i rispettivi direttori, dirigenti e dipendenti non sono responsabili di eventuali errori o omissioni di qualsiasi tipo e, nella misura massima consentita dalla legge, declinano ogni responsabilità derivata da illeciti, cause contrattuali o altre ragioni, nei confronti di utenti e/o terzi.